Sistema solare
  • Categoria dell'articolo:Curiosità / Scienza
  • Ultima modifica dell'articolo:25 Marzo 2022

Cosa accadrà al Sole in futuro? Esploderà? Si brucerà? Si sta avvicinando alla Terra? Cadrà come una stella cadente?

Questa è una fantastica serie di domande – e cercherò di rispondere a tutte. Inizierò con l’ultimo e da lì lavorerò a ritroso.

Il Sole cadrà come una stella cadente?

Quando il Sole raggiungerà la fine della sua vita, non cadrà sulla Terra, ma ci arriveremo tra un momento.

Anche se alla gente piace immaginare che le stelle cadenti siano stelle che cadono dal cielo, in realtà sono solo frammenti di polvere, che bruciano in modo innocuo sopra di loro.

In qualsiasi notte limpida dell’anno, se esci e guardi il cielo, alla fine vedrai alcune stelle cadenti (“meteore“). Ma in alcune notti puoi vederne decine o addirittura centinaia all’ora. 

Il Sole si sta avvicinando alla Terra?

La Terra si muove attorno al Sole su un’orbita leggermente a forma di uovo, quindi a volte è un po’ più vicina al Sole, a volte un po’ più lontana.

Tuttavia, il cambiamento di distanza è piccolo rispetto alle dimensioni dell’orbita terrestre – e nel complesso, la distanza media dalla Terra al Sole ora non è diversa da quella che era quando i dinosauri camminavano sulla Terra.

Cosa accadrà al Sole in futuro? Esploderà? Si brucerà?

Il Sole non esploderà. Alcune stelle esplodono alla fine della loro vita, un’esplosione che mette in ombra tutte le altre stelle della loro galassia sommate – qualcosa che chiamiamo “supernova“. Tuttavia, quel destino spettacolare accade solo per le stelle più massicce. Le stelle più piccole come il Sole seguono un percorso diverso fino alla loro fine.

La prima cosa che accadrà al Sole accadrà molto lentamente. Il Sole è attualmente di mezza età, avendo festeggiato il suo 4.568.000.000 di compleanno ad un certo punto nell’ultimo milione di anni.

In quel tempo, il Sole non è cambiato molto, ma gradualmente è diventato un po’ più luminoso. Quell’illuminazione continuerà nel futuro – e alla fine la Terra diventerà così calda che gli oceani ribolliranno!

Niente panico, però, non accadrà per almeno altri cinquecento milioni di anni.

Alla fine (tra cinque o sette miliardi di anni), la vita del Sole giungerà al termine.

La nostra stella si gonfierà, diventando qualcosa chiamato una stella del “gigante rosso“. Potrebbe anche diventare così grande da inghiottire l’intera Terra. Quando si gonfia, si raffredderà, brillando di rosso o arancione, come la luminosa stella Betelgeuse nella costellazione di Orione.

Quella fase della vita del Sole durerà al massimo pochi milioni di anni. Allora il Sole morirà. Non con un botto, ma più di un sibilo.

Gli strati esterni del Sole soffieranno via, nello spazio esterno, lasciando dietro di sé il suo nucleo: una brace luminosa delle dimensioni della Terra chiamata stella nana bianca. Quella brace si raffredderà gradualmente e svanirà, finché alla fine, miliardi di anni nel futuro, si oscurerà.

La morte del Sole sarà davvero spettacolare, se guardi da abbastanza lontano. Quando gli strati esterni del Sole volano via, formeranno qualcosa chiamato “Nebulosa Planetaria“. Quella nebulosa durerà solo poche decine di migliaia di anni – un breve ma bellissimo addio alla nostra meravigliosa stella.

Come facciamo a sapere tutto questo? Non abbiamo mai visto questo processo accadere in tempo reale, ma gli astronomi possono vedere varie stelle in diverse fasi di questo processo e sono in grado di mettere insieme la catena di eventi in questo modo. Essere un astronomo è un po’ come essere un detective: devi raccogliere indizi e usarli per capire cosa è successo (e cosa accadrà in futuro).

Autore

Jonti Horner, Università del Queensland meridionale