elettricità
  • Categoria dell'articolo:Curiosità
  • Ultima modifica dell'articolo:20 Maggio 2022

L’elettricità è intorno a noi. Tu o i tuoi genitori state leggendo questo articolo su un computer, telefono o tablet, che utilizzano tutti l’elettricità. Le lampadine, la televisione, i semafori, le macchine, gli aeroplani, funzionano tutti con l’elettricità. L’elettricità è eccitante e importante, quindi sono felice che tu ti abbia posto questa eccellente domanda.

Tutto è fatto di atomi

Tutto è fatto di piccole cose chiamate atomi. Sono così piccoli che non possiamo vederli. Sono molto più piccoli di ceci, riso, formiche e uova di formiche.

Poiché gli atomi sono così piccoli, abbiamo bisogno di molti di loro per creare le cose. Ad esempio, un chicco di riso ha miliardi e miliardi e miliardi di atomi. Quegli atomi costituiscono il riso, nel modo in cui i pezzi LEGO compongono un’auto o una casa LEGO. Gli atomi si agganciano e si tengono l’uno sull’altro.

Anche se un atomo è estremamente piccolo, è anche composto da cose ancora più piccole.

Una delle cose che compongono l’atomo è chiamata “elettrone“. Gli elettroni hanno molte funzioni. Alcuni elettroni aiutano gli atomi a tenersi l’uno sull’altro. Gli scienziati chiamano questi elettroni “elettroni di legame“. Legame significa restare uniti.

Altri elettroni continuano a correre negli atomi. Sono elettroni liberi e sono sempre in movimento. A volte, possono spostarsi da un atomo all’altro.

L’elettricità si verifica quando gli elettroni si spostano da un atomo all’altro.

Elettricità nel cavo di alimentazione

Quindi, la storia finora: sappiamo che ci sono miliardi e miliardi e miliardi di atomi. Ci sono anche miliardi e miliardi e miliardi di elettroni in tutto ciò che ti circonda. Una foglia, un bicchiere di plastica, il tuo animale domestico: hanno tutti elettroni. Alcune cose, come i metalli, hanno più elettroni liberi di altre cose. Un bicchiere di plastica, per esempio, non ha tanti elettroni liberi.

Probabilmente hai molti cavi di alimentazione a casa. Potrebbero essere collegati alla TV o al computer o al caricatore del telefono. I cavi di alimentazione hanno un numero enorme di elettroni liberi.

Quando gli elettroni liberi in un cavo di alimentazione si spostano da un atomo all’altro, quasi tutti nella stessa direzione, si ottiene qualcosa chiamato “corrente elettrica” ​​che scorre attraverso il cavo di alimentazione.

Come spingiamo gli elettroni attraverso il cavo? Un esempio è collegando il cavo a una presa a muro.

Ricorda, l’elettricità può essere molto pericolosa e può persino uccidere le persone, quindi è importante che i bambini consentano agli adulti di gestire i cavi e le prese a muro.

La presa produce una cosa chiamata “tensione“, che è come una forza invisibile che spinge tutti gli elettroni nella stessa direzione lungo il cavo.

Una volta che il cavo è collegato alla presa, la presa spinge gli elettroni all’interno del cavo, come le auto che percorrono molte corsie in autostrada. Gli elettroni all’interno del cavo continuano quindi a spingersi l’un l’altro in avanti (e talvolta avanti e indietro a seconda del tipo di elettricità). Questo crea una corrente elettrica all’interno del cavo.

I cavi hanno una specie di rivestimento (che chiamiamo “isolamento“) all’esterno per mantenere gli elettroni in movimento in sicurezza lungo il metallo. Questi isolamenti ci rendono sicuro l’uso dell’elettricità tenendole nel metallo.

Ma da dove viene l’elettricità?

L’elettricità proviene dalle centrali elettriche, luoghi molto grandi che possono produrre elettricità in diversi modi.

Un modo è bruciare carbone. Ma in questo modo è dannoso per il nostro ambiente. Alcune centrali elettriche utilizzano la luce del sole per produrre elettricità, utilizzando grandi pannelli solari. Oppure potrebbero usare il vento o l’acqua per produrre elettricità. Questi metodi non sono così male per il nostro ambiente.

Autore

Sceriffo A. Tawfik AbbasUniversità RMIT